PCB fatti in casa

Scritto da Federico E. Galli

Spesso il primo ostacolo verso l'elettronica casalinga più appassionante è la capacità di creare il proprio circuito stampato in casa. In questa guida si illustra come creare una scheda stampata PCB in casa, utilizzando il sistema chiamato "Toner Transfer", per il quale è necessario solamente un ferro da stiro, una stampante laser e l'acido per corrodere il rame (Cloruro Ferrico). Uno strumento per tagliare la scheda ramata di vetronite.

Cosa NON spiega questo tutorial? E' necessario disporre del disegno di un circuito stampato. Le prime volte le soddisfazioni maggiori si ottengono copiando progetti già trovati in rete o perchè no, su Sideralis.org! :-)

Materiali utilizzati nel tutorial:

  • Ferro da Stiro
  • Stampante Laser BN
  • Foglio tagliato da Rivista Patinata
  • Carta Vetrata Fine
  • Vaschetta di Vetro per acido
  • Acido Cloruro Ferrico

All'opera! Tagliamo la scheda di vetronite nella dimensione giusta rispetto al nostro disegno, io di solito utilizzo un Dremel con la lama da taglio in carbonio. Utilizzate una mascherina,gli occhiali e in guanti in quanto la polvere di vetronite è irritante.

Levighiamo e puliamo la scheda con la carta vetrata, facendo in modo che non venga a specchio ma che risulti un po' segnata (ma non scavata!) dalla carteggiatura. Mettiamola da parte.

Stampiamo il disegno del nostro circuito con una stampante laser BN, cercando di utilizzare la massima qualità di stampa disponibile, su un foglio ritagliato da una rivista patinata. Scegliete una zona bianca del foglio preferibilmente ma non è cruciale. E' solo più facile da gestire e valutare lo stato della stampa. Assicuriamoci di stampare il circuito specchiato, altrimenti una volta trasferito sulla scheda sarà al contrario.

Applichiamo con cura il foglio sulla scheda ramata, con la parte del toner verso il rame. Interponendo un panno leggero tra il ferro da stiro e il foglio-scheda iniziamo a stirarlo. Passiamo ogni singolo millimetro della scheda, premendo parecchio col ferro da stiro. Circa 5 minuti per una scheda singola faccia e 7 per una doppia faccia di solito vanno bene, raffinate i tempi a seconda dei materiali che utilizzate.

ferro da stiro

Immergiamo la scheda in acqua e lasciamo che la carta venga via, lasciando a vista solo le piste. Puliamo bene la scheda, dolcemente, per rimuovere ogni residuo di carta. Verifichiamo che le piste siano corrette, che non si sia perso alcun dettaglio, e che le tracce siano nitide. In caso contrario correggiamo a mano la scheda tramite un pennarello indelebile nero quando si tratta di aggiungere, con un taglierino per grattare quando si tratta di togliere. Attenzione, questo è un passaggio cruciale! Correggere le piste dopo con ponti e affini potrebbe essere parecchio difficile!

pcb immersi in acqua

pcb da pulire

Immergiamo la scheda nell'acido. Muoviamo continuamente l'acido, se necessario possiamo riscaldarlo con un phon per accelerare il processo. Se fa molto freddo si tratta di un espediente cruciale. Continuando a muovere la scheda proseguiamo fino a quando tutto il rame visibile non scompaia lasciando a vista solamente le piste.

acido

Ci siamo quasi! Puliamo con acetone o altro solvente le tracce nere per rivelare il rame e foriamo i fori passanti col nostro Dremel e una punta da 1mm o 0.8mm.

pcb finite

Se il primo risultato fosse un fallimento... Non demordere! Riprova effettuando piccole variazioni fino al successo completo! Questa procedura è valida sia per le schede singola faccia sia per quelle doppia, con l'unico accorgimento di stampare un lato dritto e l'altro al contrario, unendo i fogli alla luce come fossero un panino. Stirare con cura!

blog comments powered by Disqus